menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente patrocinio al Dolomiti Pride: "Da Rossi sudditanza a destre razziste e omofobe"

Il mancato patrocinio da parte della Provincia Autonoma di Trento al 'Dolomiti Pride' fa discutere. In una nota, Potere al popolo Trentino Alto Adige Südtirol esprime "sdegno e disappunto"

Il mancato patrocinio da parte della Provincia Autonoma di Trento al 'Dolomiti Pride' fa discutere. In una nota, Potere al popolo Trentino Alto Adige Südtirol esprime "sdegno e disappunto". Secondo il movimento, "Il presidente Ugo Rossi conferma quanto già era emerso durante i lunghi dibattitti in aula provinciale sulla legge di iniziativa popolare per il contrasto all'omotransfobia: una maggioranza di governo poco coesa, incapace di portare avanti il programma con cui si è proposta alle elezioni del 2013, fortemente spostata a destra, dove è adeguatamente tirata da un Partito Autonomista Trentino Tirolese che non ha mai avuto nulla in comune con ciò che dovrebbe caratterizzare un centrosinistra". 

Secondo Potere al Popolo, "Ugo Rossi, negando il patrocinio al Pride, ha confermato la sudditanza di chi dovrebbe governare alle destre razziste e omofobe che per ora sarebbero all'opposizione. È bastata infatti una comunicazione del solerte Borga per richiamare all'ordine il nostro governatore. Il Pride rappresenta per noi un momento pubblico di grande valore culturale,  artistico e sociale. Una grande occasione per la nostra provincia, che lo ospiterà a giugno per la prima volta, per dimostrarsi aperta, accogliente, inclusiva coerentemente con i valori fondanti della nostra Costituzione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento