Domenica, 14 Luglio 2024
Storie a lieto fine

Rischia di partorire in mezzo al traffico, salvata dai finanzieri

L'auto su cui viaggiava la donna è stata scortata fino in ospedale dove, poco dopo, è nato il piccolo Enea

Curioso intervento della guardia di finanza di Vipiteno: una pattuglia ha prestato soccorso ad una giovane donna, in procinto di partorire, ed ai suoi familiari, comprensibilmente agitati per il timore di non riuscire a raggiungere in tempo l’ospedale di Bressanone.

I finanzieri stavano svolgendo un ordinario servizio di controllo dei mezzi in transito alla barriera autostradale di Vipiteno, quando un’auto li ha inaspettatamente avvicinati. Al suo interno si trovava una giovane donna in preda alle doglie del parto, accompagnata dai parenti, che temevano di rimanere bloccati nel traffico: i tempi di percorrenza stimati dal navigatore, infatti, erano molto lunghi a causa dei rallentamenti previsti.

Così la pattuglia, vista l’emergenza, ha accompagnato la macchina fino al pronto soccorso di Bressanone, affidando la ragazza alle cure dei medici. Il servizio si è concluso poco dopo l’entrata in sala parto, con il pianto liberatorio del piccolo Enea, cui si è aggiunta la commozione dei parenti, ora più tranquilli, e l’emozione dei finanzieri per l’insolito risultato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischia di partorire in mezzo al traffico, salvata dai finanzieri
TrentoToday è in caricamento