Maltrattamenti e violenze: padre di famiglia allontanato e denunciato

Una storia di violenze fisiche e psicologiche interrotta, dopo 15 anni di matrimonio, da una telefonata al 112

Denuncia per maltrattamenti familiari e allontanamento dalla famiglia  per un uomo della Valsugana. A far scattare l'intervento dei carabinieri di Borgo la telefonata al 112 della moglie, nel corso un violento litigio, uno dei tanti episodi all'iinterno storia di violenze ed umiliazioni durata anni, come avranno modo di riostruire gli inquirenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta entrati in casa i militari hanno trovato sedie rovesciate, piatti rotti e,  purtroppo, evidenti segni di percosse sul corpo della donna. L'uomo è stato subito allontanato poi, con calma, i militari  hanno raccolto le testimonianze della donna: un matrimonio durato 15 anni, le violenze iniziate con la nascita del primo figlio, numerosi referti del Pronto Soccorso che attestano ripetute lesioni subite. Uno dei tanti casi di violenza celati tra le mura domestiche, venuto allo scoperto solamente grazie alla forza di volontà della vittima e ad una telefonata al 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento