Maltrattamenti e violenze: padre di famiglia allontanato e denunciato

Una storia di violenze fisiche e psicologiche interrotta, dopo 15 anni di matrimonio, da una telefonata al 112

Denuncia per maltrattamenti familiari e allontanamento dalla famiglia  per un uomo della Valsugana. A far scattare l'intervento dei carabinieri di Borgo la telefonata al 112 della moglie, nel corso un violento litigio, uno dei tanti episodi all'iinterno storia di violenze ed umiliazioni durata anni, come avranno modo di riostruire gli inquirenti.

Una volta entrati in casa i militari hanno trovato sedie rovesciate, piatti rotti e,  purtroppo, evidenti segni di percosse sul corpo della donna. L'uomo è stato subito allontanato poi, con calma, i militari  hanno raccolto le testimonianze della donna: un matrimonio durato 15 anni, le violenze iniziate con la nascita del primo figlio, numerosi referti del Pronto Soccorso che attestano ripetute lesioni subite. Uno dei tanti casi di violenza celati tra le mura domestiche, venuto allo scoperto solamente grazie alla forza di volontà della vittima e ad una telefonata al 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

Torna su
TrentoToday è in caricamento