menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gardolo: accusato di maltrattamenti, scappa ma viene inseguito e arrestato

L’uomo, indagato dei reati di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e stalking, è stato intercettato presso una fabbrica abbandonata nel sobborgo di Gardolo, e, dopo una breve fuga a piedi, ha cercato rifugio nascondendosi all’interno del residence 'Al Parco'

La Divisione Anticrimine della Questura di Trento ha dato corso alla cattura di S. M. A., tunisino, presente sul territorio nazionale ma di fatto senza fissa dimora. L’uomo, indagato dei reati di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e stalking, è stato intercettato questa mattina verso le 9.30 presso una fabbrica abbandonata nel sobborgo di Gardolo, e, dopo una breve fuga a piedi, ha cercato rifugio nascondendosi all’interno del residence 'Al Parco' dove è stato raggiunto e bloccato. Il provvedimento emesso dall'autorità giudiziaria a seguito della denuncia sporta dalla vittima, è dovuto anche alla condotta violenta dell'uomo, reiterata per mesi, nell’ambito della relazione con la donna con cui, meno di un anno fa, è nata una bambina. La crudeltà con cui l’uomo ha agito nei confronti della vittima - spiegano gli inquirenti, ha fatto si che la donna, nonostante le pressioni dei familiari e della rete di amicizie in comune, ancora visibilmente tumefatta in viso dall’ultimo episodio di violenza patito, spezzasse il muro eretto dalla paura e denunciasse i fatti proprio perché si era resa conto che spirale di violenza andava man mano intensificandosi mettendo a repentaglio la vita della figlioletta e la sua. All’uomo è stato notificato anche il provvedimento di ammonimento del questore per violenza domestica nei confronti della donna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Lotteria degli scontrini, manca poco alla terza estrazione

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento