La visita

La forza della comunità trentina dopo il nubifragio: "Già riparate case e reti idriche e elettriche"

Il vicepresidente Paccher in visita dopo i violenti temporali

A circa una settimana di distanza dal nubifragio che ha colpito il villaggio di Stivor, in Bosnia Erzegovina,  il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Paccher si è recato in visita nei luoghi colpiti dal maltempo. 

Stivor è un villaggio situato nel nord del paese, dove da anni vivono circa un migliaio di trentini, provenienti per la maggior parte dalla Valsugana. Lo scorso 23 luglio, violenti temporali hanno causato enormi danni alle reti idriche ed elettriche, e i tetti di diverse abitazioni sono stati scoperchiati. 

Trentini in Bosnia senza acqua potabile ed energia elettrica

Dopo la tragedia, il peggio sembra passato: “Mi sono reso conto di quanto sia speciale la solidarietà e la laboriosità della nostra gente, visto che ad una settimana dal nubifragio il paese ha sistemato in larga parte quanto era stato danneggiato – dichiara Paccher -. Gli abitanti di Stivor si sono rimboccati subito le maniche ed hanno riparato le case scoperchiate dalla furia del vento, riallacciando anche tutte le forniture idriche ed elettriche”. Fra gli edifici in attesa di riparazione c’è anche un luogo simbolo per i trentini residenti in Bosnia, quello del Circolo dei trentini di Stivor. Il vicepresidente, però, rassicura: “Ho avuto un incontro con il sindaco di Prnjavor (da cui dipende Stivor), Darko Tomas, che mi ha rassicurato sul fatto che il suo Comune interverrà con solerzia per sistemare l’immobile”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La forza della comunità trentina dopo il nubifragio: "Già riparate case e reti idriche e elettriche"
TrentoToday è in caricamento