Domenica, 14 Luglio 2024

Disastro maltempo: frane, strade chiuse, quasi annegati, paesi sommersi dall’acqua

Evacuate decine di persone, crolli e smottamenti

Ancora una volta: disastro maltempo. Più di 150 gli interventi dei Vigili del Fuoco solo tra Garda e Valsabbia: qui ha piovuto per quasi 12 ore consecutive, dalle 5 alle 17. Disagi e danni si sono concentrati stavolta nel Basso Garda, e più precisamente in Valtenesi: a pagare dazio i Comuni di Manerba e San Felice, alle prese soprattutto con le esondazioni dei rii, i piccoli torrenti che scorrono all’interno del paese. Nessuno si è fatto male, ma in tanti se la sono vista brutta. A Manerba, in Via della Selva (zona Perlino), una signora ha rischiato di rimanere intrappolata nella sua Fiat Panda improvvisamente sommersa dall’acqua: è stata tratta in salvo anche grazie all’aiuto di un passante.

Evacuate decine di persone

Nella zona del Porto Torchio, 5 persone sono rimaste bloccate in auto e in strada a seguito dell’esondazione di un corso d’acqua. “L’acqua isolava il quartiere – fanno sapere i Vigili del Fuoco in una nota – e ha operato una squadra con il supporto degli specialisti del soccorso acquatico dotati di gommone da rafting. Evacuate cinque persone”. In giornata è stata inoltre emessa ordinanza temporanea di sgombero (poi revocata in serata) per i campeggi Baia Verde, Rio Feriengluck e Rolli: più di 30 persone sono state trasferite, per motivi di sicurezza, al palazzetto dello sport, poi rientrate verso sera. Sul posto anche i volontari di Valtenesi Soccorso e la Polizia Locale. Allagamenti e disagi anche alla Romantica e al porto di Dusano: almeno 10 gli appartamenti allagati in un residence di Via Pace, sul lungolago.

Strade allagate, frane e crolli

A San Felice è esondato il rio Verde. Strade come fiumi (il video si riferisce a quanto successo in paese) e qualche danno strutturale: la strada di Via San Fermo – dal Cts verso la Baia Verde – si è allagata ed è rimasta chiusa fino a sera. Lo sarà fino a nuovo ordine, invece, la tratta di Via San Procolo (sulla strada che da Raffa di Puegnago porta in paese) dove nel primo pomeriggio è crollato un muro di contenimento, che ha letteralmente invaso la carreggiata. La frana ha ostruito l’accesso anche a 4 abitazioni private. Operai comunali e corpi dello Stato sono già al lavoro per la messa in sicurezza: la strada resterà chiusa fino a nuovo ordine, transito pedonale e veicolare vietato fino al ripristino.

Strade chiuse anche in Valsabbia

Qualche allagamento e albero caduto anche a Moniga, Padenghe, Desenzano e Sirmione: chiusa per frana la Ss45bis nel tratto di Salò tra Via Seminario e Renzano. Diversi gli interventi anche nella zona della Valsabbia. A Sabbio Chiese chiuse le strade di Via Mondalino per frana (già rimossa, ma tratta chiusa per motivi di sicurezza) e la ciclabile Sabbio-Clibbio per l’esondazione del torrente Preane: altra frana anche a Bione, con la chiusura forzata della Strada provinciale 31 dal km 5+400. Giornata da dimenticare.

Si parla di

Video popolari

TrentoToday è in caricamento