rotate-mobile
Lunedì, 25 Settembre 2023
Il giorno dopo

Maltempo a ferragosto: fango, detriti e ponti distrutti: la conta dei danni

Alla stazione meteorologica di Solda/Madritsch sono stati misurati 50 litri di precipitazioni per metro quadro in un'ora nel solo tardo pomeriggio

Il maltempo ha rovinato il Ferragosto nell’Alto Adige, dove violenti temporali e i forti nubifragi, accompagnati da raffiche di vento, hanno causato molti danni. Martello, Solda, la Val Basia e Luson i comuni più colpiti tra smottamenti e allagamenti. Sono stati tantissimi gli interventi dei vigili del fuoco nelle zone colpite dal maltempo, anche se, per fortuna, non ci sono stati feriti.

Al rio Rosim di Solda, dopo l’esondazione del torrente, ci sono voluti quattro escavatori per ripulire il letto del torrente da circa 30mila metri cubi di materiale detritico. A Martello, tre colate detritiche più piccole e una di dimensioni più grande sono scese ieri pomeriggio verso le 16.30. Presso il rio Hölderle, circa 3mila metri cubi sono scesi fino alla Plima, spazzando via un piccolo ponte sul sentiero arginale. Così sono partiti i lavori di pulizia del fango. Così come sulla strada forestale per la malga Soy, gli operai hanno immediatamente iniziato a rimuovere il materiale fangoso, per consentire alle vetture bloccate di fare ritorno a valle. A Casera, lungo il torrente Aurino si sono verificati un'erosione laterale e alcuni depositi di materiale.

Un'esplosione di acqua, fango e detriti: il video shock della piena

Alla fine, nonostante le scene di distruzione, i danni alle strade altoatesine “sono stati contenuti e gestibili", osserva Philipp Sicher, direttore del Servizio strade della Provincia. Bloccata anche la strada provinciale per il passo Erbe ieri ma già alle 23:00 di martedì l'arteria era tornata a essere operativa, anche se con una sola corsia di marcia. "Presso la stazione meteorologica di Solda/Madritsch sono stati misurati 50 litri di precipitazioni per metro quadro in un'ora nel solo tardo pomeriggio di ieri - spiega Dieter Peterlin, dell'Ufficio Meteorologia e prevenzione valanghe -. La linea dei temporali è passata, lentamente da ovest a est nel tardo pomeriggio, causando grandi quantità di pioggia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo a ferragosto: fango, detriti e ponti distrutti: la conta dei danni

TrentoToday è in caricamento