Cronaca

Maltempo, cascate d'acqua e tanta paura sulla Valsugana

La deviazione è stata aperta il 1° di maggio, per i lavori di adeguamento al viadotto avviati il 15 settembre 2020.  I lavori dureranno un anno

Acqua, detriti e tanta paura. È quanto accaduto nel tardo pomeriggio di merecoledì 23 giugno, durante il maltempo, sulla deviazione obbligatoria sulla vecchia strada, per i lavori al viadotto dei Crozi, sulla statale 47 della Valsugana nei dintorni di Trento. La deviazione si è aperta il 1° di maggio, per i lavori di adeguamento al viadotto avviati il 15 settembre 2020.  I lavori dureranno un anno.

Lavori viadotto Crozi-3

Due ragazzi in auto, proprio nel momento in cui dall'alto cadevano cascate d'acqua e, pare, anche detriti, sono riusciti a girare un video e hanno raccontato che, purtroppo, non c'erano "alternative o passavi o passavi anche perché fare retro li non potevi era tutto bloccato".

Momenti di ansia per chi si è trovato su quella strada in quei momenti. Fortunatamente i ragazzi che hanno documentato il fatto sono tornati a casa sani e salvi. "Abbiamo fatto un grosso respiro e siamo passati pregando non succedesse nulla ho chiuso anche gli occhi dalla paura" racconta la ragazza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, cascate d'acqua e tanta paura sulla Valsugana

TrentoToday è in caricamento