rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Regione

Maltempo in Trentino-Alto Adige: i danni

L'allerta della protezione civile scattata alle 16 di venerdì 5 agosto, rimarrà fino alle 8 di domenica

Il maltempo che si è scatenato sul Trentino-Alto Adige a partire dal pomeriggio di venerdì 5 agosto ha causato diversi danni in più zone della regione. In Trentino, in Val di Fassa, sono state evacuate diverse abitazioni e due hotel. Nella notte tra venerdì e sabato la PaT ha fatto sapere che le prime perizie hanno consentito ai tecnici della protezione civile di disporre il rientro a casa dei primi evacuati, allontanati dalle proprie abitazione a titolo precauzionale. Si tratta di più di una quarantina di persone, quasi la totalità del gruppo che era stato evacuato nella zona di Pera di Fassa a causa di un masso instabile.

Meteo, allerta gialla in Trentino nel weekend

Le valutazioni dei geologi e le ispezioni condotte anche con i droni dei vigili del fuoco hanno definito con maggior dettaglio la situazione e di mantenere il provvedimento solo per i pochi residenti (cinque persone) di un’abitazione. A Vigo di Fassa una ventina di persone attendevano il via libera per poter rientrare a casa. Il gruppo più numeroso, almeno 150 persone, proveniente invece da un paio di alberghi ed alcune case che si trovano nella zona di Pozza di Fassa dove in destra orografica, si registrano più punti dove si sono verificati cedimenti del terreno. 

Maltempo del 5 agosto: i danni

In Alto Adige sono stati oltre duecento gli interventi e circa mille i vigili del fuoco impegnati per ripristinare la sicurezza sul territorio dopo che il fronte temporalesco, che ha visto quasi 100 millimetri di pioggia in un'ora a Martino in Badia, è passato sulla provincia di Bolzano toccando maggiormente Fleres, Valdaora, Val Badia, San Vigilio, Anterselva, Cengles, Val Martello e Brunico. Fortunatamente in nessuna zona si registrano feriti. Tra i 50 corpi impegnati, a Fleres è stato richiesto anche il supporto del Corpo Permanente di Bolzano. Il personale dei Bacini montani era impiegato per monitorare la situazione e attivare le misure necessarie per ripristinare la sicurezza dei corsi d’acqua. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in Trentino-Alto Adige: i danni

TrentoToday è in caricamento