Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Via Bolzano

Madre e figlio denunciati: coltivavano marijuana in casa

Una donna di 49 anni ed il figlio di 19, incensurati, denunciati a piede libero

Madre e figlio condividevano lo stesso hobby. Una passione, purtroppo per loro, illegale: produzione di stupefacenti. I sospetti dei carabinieri di Cornedo all'Isarco, in Alto Adige, si sono concentrati su un 19enne del posto, ritenuto responsabile di un piccolo "giro" di marijuana nella valle. 

Quado si sono presentati alla porta per perquisire l'abitazione, però, è risultato ben presto chiaro che nell'attività illecita era coinvolta anche la madre, 49enne. Entrambi sono incensurati e sono stati accusati non solo di produrre ma anche di vendere la cannabis coltivata in casa. 

Nello specifico i militari hanno ritrovato, nel giardino, tre piante in piena fioritura. Altre evidenze investigative hanno portato ad avanzare anche l'accusa di spaccio. Le piante sono state sequestrate e madre e figlio denunciati a piede libero. 

Non è il primo episodio di questo tipo in Alto Adige: a luglio i carabinieri di San Candido, seguendo un consumatore della zona, erano risaliti alla "fonte": una famiglia di Bolzano che coltivava marijuana in casa vendendola, a quanto pare, anche molto lontano dal capoluogo.

Madre, padre, figlia e fidanzato furono in quell'occasione denunciati ed in sede di riesame si difesero adducendo la motivazione dell'uso personale "moltiplicato" per quattro giustificando così l'ingente quantità ritrovata dai militari. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre e figlio denunciati: coltivavano marijuana in casa

TrentoToday è in caricamento