rotate-mobile
Cronaca San Giuseppe / Corso del Lavoro e della Scienza

Lupi in Trentino: il Muse gestirà il monitoraggio per i prossimi quattro anni

L'assessore Dallapiccola ha ricordato che gli esemplari presenti sul territorio trentino sono monitorati fin dalla loro comparsa nel 2010. Il lupo, a differenza dell'orso che è stato invece reintrodotto, si è stabilito spontaneamente in Trentino. Per i prossimi quattro anni il Muse avrà compiti di monitoraggio e divulgazione

I pochi esemplari di lupo presenti in Trentino sono monitorati fin dalla loro prima comparsa, nel 2010, e continueranno ad esserlo, almeno per altri quattro anni, grazie ad un accordo tra la Provincia ed il Muse. E' quanto comunicato dall'assessore Dallapiccola in risposta ad un'interrogazione del consigliere Borga circa la presenza di lupi in Trentino.

L'accordo in questione, che rientra nel progetto Life Wolfalps, prevede che il personale del Muse intraprenda azioni di monitoraggio oltre ad attività divulgative rivolte alla popolazione. L'assessore ha ricordato che, a differenza dell'orso che è stato reintrodotto in base ad un progetto europeo, il lupo ha fatto la sua comparsa spontaneamente in Trentino, stabilendosi in Val di Non alcuni anni fa, un piccolo branco inoltre si è insediato sui monti Lessini, sul confine tra la provincia di Verona e quella di Trento. 

Il lupo della Val di Non

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupi in Trentino: il Muse gestirà il monitoraggio per i prossimi quattro anni

TrentoToday è in caricamento