Domenica, 21 Luglio 2024
Il blitz

È finita la fuga dell'anarchico con base in Trentino. Era stato in galera con Cospito

Luca Dolce è stato arrestato in Liguria dal Nocs dopo l'indagine condotta dalla Procura di Trento. Sulle sue tracce anche le Digos di Treviso, Trieste, Genova, Brescia. Deve scontare oltre 3 anni di carcere: era latitante dal 2021

È terminata la latitanza dell’anarchico triestino Luca Dolce, 37 anni, catturato nelle scorse ore dal Nocs (Nucleo operativo centrale di sicurezza della polizia) a Bordighera e ora dietro le sbarre ad Imperia. Era ricercato da due anni, con l’operazione coordinata dalla Procura di Trento con a capo il procuratore Sandro Raimondi, e dalle Digos di Treviso, Trieste, Genova, Brescia e, ovviamente, anche di Trento.

In passato, Dolce è stato in carcere a Tolmezzo, a Ferrara (assieme ad un altro anarchico piuttosto noto, Alfredo Cospito) e a Modena: secondo gli inquirenti, Dolce, al momento dell’arresto trovato con una carta d’identità falsa, sarebbe il riferimento degli anarchici del Triveneto, così come il trait d’union con gruppi antagonisti e marxisti leninisti. L’anarchico friulano dal 2009 in poi ha operato nella zona di Rovereto.

Sempre secondo gli accertamenti delle forze dell’ordine, l’uomo era in contatto con detenuti appartenenti alle Brigate rosse. Nel 2021 era stato condannato a 2 anni e 4 mesi dopo gli scontri avvenuti con le forze dell’ordine durante una manifestazione antileghista del 2018. Nello stesso anno, era stato emesso un provvedimento che unificava le sue pene correnti, portando la detenzione a 3 anni e 6 mesi.

Lo scorso 17 marzo l’ultima condanna a 3 anni di reclusione, assieme ad altri 62 anarchici, con la Corte d’appello di Trento che lo ha ritenuto colpevole dei reati durante la manifestazione del 7 maggio 2016 al Brennero contro il muro anti migranti che il governo dell’Austria aveva annunciato di voler realizzare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È finita la fuga dell'anarchico con base in Trentino. Era stato in galera con Cospito
TrentoToday è in caricamento