Loppio-Busa, Rosi: "Mai messa in discussione". Lavori nel 2017, ecco l'ultima ipotesi

Serata con la Comunità dell'Alto Garda, il presidente Ugo Rossi e l'assessore Mauro Gilmozzi rassicurano ma rimandano al 2017. Il nuovo Piano discariche ha reso necessarie alcune modifiche al progetto che prevedeva un imbocco del tunnel nella zona della Maza

"Un investimento strategico, che non abbiamo mai messo in discussione" così il presidente Ugo Rossi ha definito il tunnell Loppio-Busa, opera sognata (e discussa) da un decenni. Conferma l'assessore Mauro Gilmozzi, presente alla seratta di ieri con il pressidente della Comunità Mauro Malfer e moltissimi abitanti della zona.

"Fermo restando che partiamo e arriviamo negli stessi punti della soluzione precedente, abbiamo migliorato l’impatto infrastrutturale nella zona del Pandino - ha spiegato l'assessore -. La soluzione proposta, permette inoltre di frazionare l’intervento in diversi lotti, ovvero la galleria, il recupero della discarica della Maza importante anche per conformare il terreno, le opere viabilistiche in zona Sant’Isidoro per fluidificare il traffico, la strada fra la Maza e il Cretaccio. Nell’arco di un anno contiamo di appaltare il primo lotto, quello di Sant’Isidoro, e di dare avvio ai lavori nel 2017, successivamente dovranno partire i lavori di bonifica di tutta la discarica e quelli di realizzazione della galleria”.

La soluzione attualmentte considerata dai tecnici provinciali, denominata "Ipotesi 2015", è quella di una galleria che inizia poco prima del Passo San Giovanni, lunga circa 2 Km (560 m in galleria artificiale  e 1750 in galleria naturale), con sbocco sulla statale 240 nella zona del Cretaccio, sopra Arco. La nuova soluzione “Ipotesi 2015” prevede un impegno di spesa complessivo di circa 127,5 mln euro. La copertura finanziaria avverrà in parte con stanziamenti già a bilancio per circa 77 mln euro, in parte con finanziamenti BEI (circa 40 mln euro) e in parte con l’alienazione di patrimonio immobiliare della Provincia autonoma di Trento (circa 10 mln euro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento