Disperso nei boschi della Val Marcia, 21enne salvato dal Soccorso Alpino

E' scivolato in un dirupo procurandosi gravi lesioni alle gambe, in una zona selvaggia e disabitata

Ha passato una notte nei boschi, ferito dopo la caduta in un dirupo. Una notte particolarmente fredda, per il mese di agosto, quella di domenica scorsa, dopo i temporali che sabato hanno portato neve fresca in ala quota e temperature relativamente rigide per il periodo in tutte le vallate trentine.

Alla fine è stato ritrovato e tratto in salvo dal Soccorso Alpino. Protagonista della disavventura un ventunenne di Tione, blocato in un dirupo della Val Marcia, tra il Bleggio e le Alpi Ledrensi. Il giovane era partito da Balbido sabato pomeriggio, per un'escursione in solitaria.

Una zona particolarmente impervia, e soprattutto disabitata. L'obiettivo era quello di percorrere il sentiero Cai-Sat 462, verso il Monte Cogorna. Ad un certo punto però il ragazzo è scivolato, procurandsi lesioni alle gambe. Non è riuscito a chiamare i soccorsi. La chiamata al numero d'emergenza è arrivata molte ore dopo, da parte dei genitori che non lo hanno visto tornare.

Le ricerche si sono concluse il giono seguente, quando il giovane è stato rintracciato e tratto in salvo dagli uomini del Soccorso Alpino. Si trova ricoverato presso l'ospedale S. Chiara di Trento, non in pericolo di vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento