rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Le indagini

Il lavoro nero nell'edilizia e multe per oltre 100mila euro

I numeri di un anno di lavoro della Guardia di finanza di Bressanone

Sono già 27 i datori di lavori che da gennaio a maggio di quest'anno sono stati sanzionati dalla Guardia di Finanza di Bressanone per aver impiegato lavoratori totalmente ''in nero''. Durante i controlli del territorio della Valle Isarco i finanzieri hanno individuato ben 42 lavoratori impiegati senza alcun contratto e senza che venissero effettuate le preventive comunicazioni di instaurazione del rapporto di lavoro. In cinque mesi sono state elevate sanzioni per 170mila euro.

La maggior parte dei lavoratori ''in nero'' è stata scoperta nell'edilizia, settore. I lavoratori impiegati irregolarmente erano principalmente ferraioli e operai non specializzati, spesso di provenienza extracomunitaria (solo 8 su 42 di nazionalità italiana) e 15 di loro irregolari sul territorio. Oltre il 50% dei lavoratori provenivano dall'India o dal Marocco. Uno dei lavoratori questi, tra l'altro, il reddito di cittadinanza ed è stato quindi segnalato all'autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il lavoro nero nell'edilizia e multe per oltre 100mila euro

TrentoToday è in caricamento