rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Lavoro

Criticità tra ferie e turni: i lavoratori di Trentino Trasporti in stato d’agitazione

L’annuncio arriva dai sindacati, che tornano a rimarcare la necessità di un confronto con l’azienda

C’è tensione in Trentino Trasporti, con Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa che hanno proclamato lo stato di agitazione per tutti i dipendenti della società. La motivazione, fanno sapere i sindacati, riguarda una situazione critica sul fronte della gestione delle ferie, così come sulla la gestione dei turni di lavoro.

“Il personale è ormai in una situazione di grave difficoltà. Per mesi i dipendenti hanno mostrato il massimo della flessibilità facendosi carico delle assenze nel periodo Covid. Crediamo che sia arrivato il momento di costruire delle soluzioni che migliorino l’organizzazione del lavoro e se c’è un problema di reperimento del personale, ci si interroghi sulle condizioni per rendere più attrattivo il settore” il commento dei sindacalisti Franco Pinna della Filt, Massimo Mazzurana Fit, Nicola Petrolli della Uiltrasporti e Paolo Saltori di Faisa.

Nel concreto, che cosa succederà adesso? La situazione andrà seguita passo dopo passo, anche perché lo stato di agitazione è solo la prima delle forme di mobilitazione in questo senso, ma non è escluso che, se la situazione non dovesse mutare, si possa andare anche oltre. Ad ogni modo, dal sindacato c’è una mano tesa verso l’azienda: “Siamo comunque pronti a confrontarci sui temi se c’è la volontà di dare risposte ai lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criticità tra ferie e turni: i lavoratori di Trentino Trasporti in stato d’agitazione

TrentoToday è in caricamento