rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Lagorai / Valle del Primiero

Incidente a 2000 metri per uno scialpinista: recuperato dal Soccorso alpino

Otto soccorritori hanno raggiunto l'infortunato a piedi in circa un'ora e mezza e gli hanno prestato le prime cure

Uno scialpinista altoatesino del 1962 è stato soccorso nel primo pomeriggio di sabato 10 dicembre, dopo essersi infortunato al ginocchio mentre si trovava alle Buse dell'Oro, a monte della malga Colbricon (Lagorai, Paneveggio), a una quota di circa 2.000 metri. La chiamata al Nue (Numero unico per le emergenze) 112 è arrivata intorno alle 12.30 da parte dei tre compagni di escursione. 

La Centrale unica di Trentino Emergenza, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino orientale del Soccorso alpino e speleologico, ha chiesto l'intervento della stazione di competenza San Martino di Castrozza, supportata dal Soccorso alpino della Guardia di finanza di stanza a passo Rolle e dagli operatori della Stazione di Primiero.

Otto soccorritori hanno raggiunto l'infortunato a piedi in circa un'ora e mezza e gli hanno prestato le prime cure. Poiché a causa della nebbia non è stato possibile far intervenire l'elicottero, lo scialpinista è stato imbarellato e trasportato fino a malga Colbricon. Da qui, con la barella agganciata al quad, fino alla strada statale, dove è stato affidato all'ambulanza. L'intervento si è concluso intorno alle 16.30. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a 2000 metri per uno scialpinista: recuperato dal Soccorso alpino

TrentoToday è in caricamento