Cronaca

Cles, ladro di biciclette sfortunato: prima gli cade la catena e poi incontra i carabinieri che lo trovano in possesso di droga

Il 25enne è stato segnalato al Commissariato del Governo quale consumatore e sottoposto alla misura cautelare di divieto di dimora in provincia di Trento

Giornata sfortunata per un «ladro di biciclette» che è stato colto in flagranza di reato dai carabinieri della Compagnia di Cles nel pomeriggio di venerdì 13 novembre ed è stato arrestato. Il giovane ladro, un marocchino di 25 anni senza fissa dimora, si è impossessato di una e-bike dal valore di circa 2mila euro, che si trovava nel garage di un'abitazione nel Comune di Ton. Il legittimo proprietario se ne è accorto e lo ha inseguito. Il ladro ha tentato la fuga in sella al suo mezzo non elettrico e mantenendo l'e-bike dal manubrio, ma prima gli è caduta la catena della bicicletta e poi si è trovato davanti ai militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Cles, impegnati nel servizio di perlustrazione in zona.

Alla vista della gazzella, il ladro ha cercato di sottrarsi alla cattura cambiando direzione e abbandonando il bottino, ma senza riuscirvi, per cui è stato raggiunto e bloccato dai militari. Tratto in arresto e condotto in caserma, l’uomo non aveva con sé i documenti ed è stato identificato tramite le impronte digitali. L'uomo, inoltre, è stato perquisito dai carabinieri ed è stato trovato in possesso di un piccolo pezzo di hashish, che è stato sottoposto a sequestro. Il 25enne è stato segnalato al Commissariato del Governo quale consumatore e sottoposto alla misura cautelare di divieto di dimora in provincia di Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cles, ladro di biciclette sfortunato: prima gli cade la catena e poi incontra i carabinieri che lo trovano in possesso di droga

TrentoToday è in caricamento