Crimine

Ladri in casa, colpito anche il sindaco

Raid dei malviventi in piena notte. In paese anche altre case sono state "attenzionate", ma in nessuno di questi casi il colpo è riuscito

I ladri non si fanno scrupoli nell’entrare in un’abitazione, nemmeno se questa è la casa del sindaco. Protagonista, suo malgrado, della vicenda è il primo cittadino di Cortina sulla Strada del Vino, comunità della Bassa Atesina, Manfred Mayr.

I malviventi, secondo la ricostruzione dei carabinieri di Cortaccia riportata da Alto Adige, hanno agito nella notte tra domenica 30 giugno e lunedì 1 luglio, prelevando dalla casa del sindaco soldi, un paio di pantaloni da jogging, lasciando altresì – forse perché disturbati – scarpe da corsa e una maglietta abbinata alle stesse. Intorno alle 5:30, l’amara scoperta fatta da Mayr.

Il caso del sindaco, però, non è l’unico accaduto in paese. Infatti, nelle stesse ore, un’altra casa è stata visitata dai ladri (non si esclude possano essere stati gli stessi). Intorno alle 2 di notte una donna si è alzata dal letto e ha sorpreso un uomo a volto coperto che cercava di aprire la porta del suo balcone con un piede di porco. Situazione analoga a quella di una mamma che, sempre a Cortina, mentre stava allattando si è accorta di alcuni uomini che volevano forzare la porta d’ingresso di casa. Nessuno dei due furti, per fortuna, è andato a segno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in casa, colpito anche il sindaco
TrentoToday è in caricamento