rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca / Bondone

La valle del Chiese brucia ancora, incendio boschivo senza tregua

Ancora in azione l'elicottero dei vigili del fuoco di Bondone-Baitoni assieme all'Erickson del corpo forestale nazionale. Le operazioni di spegnimento e bonifica continueranno per tutta la giornata

Non c'è tregua per i vigili del fuoco impegnati da sabato 19 marzo nell'incendio boschivo divampato nella valle del Chiese: il bosco nel territorio Bondone-Baitoni brucia ancora. Martedì 22 marzo sono stati identificati nuovi focolai. Per questo il Comune Bondone comunica che "le operazioni di spegnimento e bonifica non sono ancora concluse" e che continueranno anche nella giornata odierna, mercoledì 23 marzo.

"Continua a bruciare la parte bassa del bosco, in una valletta laterale - spiega a TrentoToday il comandante dei vigili del fuoco Bondone-Baitoni Nicola Zaninelli -. Sul posto ci sono 20 uomini per la bonifica a terra, il nostro elicottero e l'Erickson del corpo forestale nazionale".

Lunedì 21 marzo la situazione sembrava sotto controllo grazie all'intervento di 70 vigili del fuoco, degli elicotteri del corpo permanente di Trento, del corpo forestale nazionale, di Elicampiglio, nonché del canadair del corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Bondone, distrutti 50 ettari di bosco

Incendio Bondone Baitoni val del Chiese (foto Scalmazzi Riccardo)-2

La zona impervia e le condizioni meteorologiche (la siccità del terreno e il forte vento) non agevolano l'intervento dei vigili del fuoco. L'incendio boschivo ha già distrutto una cinquantina di ettari. 

Prosegue anche la chiusura al transito veicolare e pedonale, decisa sabato dal Comune di Bondone, di "tutte le strade che portano alla località Calva e in valle della Setta con deocrrenza immediata e sino a revoca".

Incendio Bondone (foto Scalmazzi Riccardo)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La valle del Chiese brucia ancora, incendio boschivo senza tregua

TrentoToday è in caricamento