La Provincia cerca alloggi per i profughi

Cinformi ha pubblicato un avviso verificare la disponibilità di immobili ad uso abitativo/residenziale da poter utilizzare per le esigenze connesse all'accoglienza dei migranti inviati dallo Stato

AAA alloggi per profughi cercansi. La Provincia cerca appartamenti per i profughi destinati al Trentino dovendo garantire accoglienza per tutto il 2015 e forse anche oltre. Il Cinformi ha avviato  un'indagine esplorativa per verificare la disponibilità di immobili ad uso abitativo-residenziale. "L'offerente - sottolinea Cinformi - potrà prestare il servizio di accoglienza in forma diretta, quindi assumendosene l'onere gestionale a fronte di un corrispettivo, da determinare con eventuale successiva trattativa".

Ecco tutti i requisiti:

1. REQUISITI ESSENZIALI E CARATTERISTICHE TECNICO-FUNZIONALI INDICATIVE DELLA STRUTTURA

Localizzazione:

L’immobile (appartamento, edificio, ostello, albergo, ecc.) deve essere localizzato all'interno del territorio provinciale, possibilmente in prossimità di centri abitati di grandi dimensioni e ubicato in zona facilmente accessibile alla rete viaria, servita da mezzi di trasporto pubblico urbano e/o extraurbano.

Requisiti urbanistici e costruttivi generali:

L’immobile deve essere idoneo per l’utilizzo ad uso abitazione/residenza collettiva e realizzato nel rispetto della normativa urbanistico - edilizia vigente e rispondere ai requisiti in materia di sicurezza ivi inclusa quella di lavoro. 
La tipologia dell’immobile è preferibilmente quella “cielo-terra”, autonoma senza vincoli o pertinenze condominiali. La disponibilità di spazi esterni significativi è di interesse.

Caratteristiche dell’immobile:

Gli spazi concernenti gli immobili oggetto di proposta dovranno avere la seguente dotazione minima:

- impianto igienico-sanitario idoneo e dimensionato rispetto al potenziale ricettivo dell’immobile;
- impianto elettrico e di illuminazione a norma;
- impianto TV-SAT in almeno un locale;
- impianto di riscaldamento (e condizionamento eventuale) a norma;
- allacciamenti ai pubblici servizi a norma; 
- impianti antincendio rispondenti alle normative vigenti, qualora necessari;
- possibilmente arredati con cucine e letti.

Ulteriori impianti non strettamente necessari ma di interesse:

- impianto di videosorveglianza dell’area perimetrale esterna;
- impianto telecamere interne a circuito chiuso ed impianto controllo accessi centralizzato (accesso ai piani, ascensori, montacarichi, cancelli, sbarre automatiche, controllo libero/occupato, ecc.) da collegare al sistema di supervisione;
- impianto antintrusione ed antieffrazione sia interno che esterno

Dovrà essere segnalata la situazione rispetto ad eventuali problemi con le norme in materia di barriere architettoniche.

2. RACCOLTA DELLE PROPOSTE

Il Dipartimento salute e solidarietà sociale – CINFORMI, prenderà in considerazione le proposte che verranno tempo per tempo presentate.

Si richiede quindi che i soggetti interessati presentino, nel più breve tempo possibile, la propria proposta presso la sede del:

Cinformi - Dipartimento salute e solidarietà sociale
Via Zambra n. 11
38121 Trento

La proposta dovrà essere recapitata con il mezzo che il proponente riterrà più opportuno (posta ordinaria, posta elettronica all'indirizzocinformi@pec.provincia.tn.it).

La proposta dovrà contenere:
Documentazione riguardante la proprietà e l’immobile (indirizzo e ubicazione, dati catastali, planimetrie ecc.).

Si ricorda che con il presente avviso non si richiede alcuna offerta economica, ma può essere indicato l’eventuale importo relativo al canone di locazione richiesto.

EVENTUALI ULTERIORI INFORMAZIONI E CHIARIMENTI potranno essere richiesti a: 
Pierluigi La Spada, preferibilmente via email anche per fissare un eventuale contatto pierluigi.laspada@provincia.tn.it, oppure Tel. 0461491875.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Bollettino coronavirus: +276 positivi e 3 decessi in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento