menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutta Italia zona rossa già dal 19 dicembre, Fugatti: "Non abbiamo detto di no"

A comunicare la volontà del Governo a "giocare d'anticipo" è il presidente della Provincia autonoma di Trento

Italia in zona rossa già da sabato 19 dicembre. L'ipotesi è stata presentata dal Governo ai presidenti delle Regioni e delle Provincie autonome e, come ha detto il governatore trentino Maurizio Fugatti, la Provincia di Trento "non ha detto no". Questo è quanto emerge da una nota diffusa dall'Ufficio stampa provinciale nel primo pomeriggio di mercoledì 16 dicembre, a margine della seduta sul bilancio. Fugatti ha comunicato all'aula gli ultimi aggiornamenti sulla situazione.

Nuova ordinanza di Fugatti: coprifuoco alle 20

"Il governo – ha detto – ha sottoposto ai presidenti delle Regioni e delle Province autonome la richiesta di prevedere una zona rossa nazionale dal 24 dicembre al 6 di gennaio. La Provincia di Trento ha dato parere positivo alla richiesta del governo, così come quasi tutte le Regioni. Qualcuno ha sollevato il tema degli spostamenti che si potrebbero verificare questo fine settimana con elevato rischio di assembramenti. Su questo punto riferirà domani il ministro Boccia per decidere se anticipare o meno la zona rossa nazionale già a partire da questo fine settimana. Anche su questo punto la Provincia di Trento non ha detto di no, tenuto conto della difficile situazione sanitaria nel nostro territorio. Attendiamo quindi di sapere domani se vi sarà un’eventuale anticipazione della zona rossa nazionale a partire da questo week end".

Da questa comunicazione si possono evincere due notizie: la chiusura totale dal 24 dicembre al 6 gennaio sembra ormai cosa sicura, e sicuramente la Provincia di Trento, così come quasi tutte le Regioni, ha detto 'sì'. La seconda notizia è, appunto, l'ipotesi di anticipare la "zona rossa nazionale" al 19 dicembre. Anche su questo punto la Provincia è favorevole. Molto probabilmente la conferma arriverà nella giornata di giovedì 17 dicembre. Zona rossa significa restrizioni al massimo livello: divieto di spostamento dal proprio comune; bar, ristoranti e negozi non alimentari chiusi; limitazioni all'attività fisica, oltre naturalmente al coprifuoco già in vigore ovunque.

Il chiarimento in conferenza stampa

Nella conferenza stampa di presentazione del report quotidiano (che vede ancora 13 vittime in Trentino e 50 persone in rianimazione) Fugatti non ha accennato al parere favorevole della Provincia su entrambe le ipotesi, come si è visto sopra.  "Il governo - ha detto il governatore Fugatti - prevede una chiusura il 24 dicembre per riaprire al 6 gennaio. Non sappiamo se si intende zona rossa in base al Dpcm, o se sarà diversa. E' stato chiesto alle regioni se sono d'accordo, tutte hanno dato parere favorevole. Dopodichè qualche regione ha chiesto di anticipare al 19, il Trentino non lo ha chiesto. Il governo si è preso il tempo per valutare e domani ci sarà una nuova comunicazione, chiaro però che se il governo dovesse decidere sia per il 19 che per il 24 il tema deve essere che le categorie economiche devono avere ristori importanti. Non è uno scariabarile: la Provincia non può prevedere garanzie per tutti. Domani ci sarà un'altra riunione, alla quale il governo arriverà con una propria posizione".

Nel frattempo le minoranze in Consiglio provinciale chiedono alla Giunta di anticipare comunque le mosse del Governo, cosa peraltro contemplata dai vari Dpcm. Qualora il governo si limitasse a chiudere dal 24 dicembre la Provincia può chiudere in autonomia? "Chiaramente ciò è fattibile ma prima vogliamo vedere cosa dice il governo sui ristori. La posizione nostra è quella di attendere la giornata di domani per vedere qual è la posizione del governo. Certo è che dal 24 il lockdown, chiamatelo rosso o arancione, sarà su base nazionale. Chiaro anche che noi non ci possiamo chiamare fuori perchè i nostri numeri sono pesanti soprattutto sulle ospedalizzazioni. La situazione rimane critica e deve essere costantemente monitorata". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento