Italcementi dimezza lo stabilimento: trenta posti a rischio, venerdì lo sciopero

Previsti cento esuberi in Italia, di cui trenta a nello stabilimento delle Sarche. I lavoratori hanno indetto uno sciopero per la giornata di venerdì 30 ottobre. Il gruppo Italcementi è in sofferenza in tutta Italia a causa della contrazione del comparto

La conferma è arrivata ieri nel corso di un incontro tra vertici dell'azienda e sindacati. Italcementi dimezzerà la produzione nello stabilimento di Sarche. A Ponte Oliveti sono una trentina i posti di lavoro a rischio. Stop alla produzione del cemento, i lavori saranno limitiati all'attività di macinazione del materiale estratto dalla cava. Attualmente i dipendenti sono 55: una trentina potrebbero non trovare più occupazione. I lavoratori hanno indetto uno sciopero per la giornata di venerdì 30 ottobre. Il gruppo Italcementi è in sofferenza in tutta Italia a causa della contrazione del comparto. Di qui la decisione di spegnere il forno a Sarche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Trento, spacciatore sfida la polizia: «Sapete che sono uno spacciatore, ma oggi con me non lavorate». Arrestato in piazza

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Centro sociale Bruno contro il nuovo parcheggio: "L'ex Italcementi diventi un parco"

Torna su
TrentoToday è in caricamento