menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pronto il progetto di ampliamento delle scuole Schmid a Cristo Re

Si sviluppa su un'area compresa tra le vie Lavisotto, Schmid e Senesi. L'esigenza è quella di trasferire nel complesso 5 classi delle "Bellesini". Prevista una spesa di 1,5 milioni di euro

Presentato dalla giunta comunale di Trento il piano di ampliamento della scuola primaria "Aldo Schmid". Il progetto si sviluppa su un’area compresa tra le vie Lavisotto, Schmid e Senesi, nel quartiere di Cristo Re a Trento. 

L'esigenza è quella di trasferire all'interno del complesso scolastico della scuola primaria "Schmid" 5 classi della scuola primaria "Bellesini", con sede in via Stoppani, nello stesso quartiere Cristo Re.
Il trasferimento delle classi rientra in un più vasto programma di ridefinizione dell'utilizzo di alcuni edifici di proprietà dell'Amministrazione; in tale programma è prevista una diversa destinazione d'uso anche per l'edificio che attualmente ospita le classi della scuola primaria "Bellesini" con la conseguente necessità di spostare dall'edificio la funzione scolastica attualmente ospitata.
 
Il progetto prevede la realizzazione di due volumi in ampliamento, in adiacenza all'edificio esistente. Il primo volume è un elemento a due livelli, che riprende dimensioni, forma e impostazione planimetrica degli elementi modulari di cui è costituito l'edificio esistente.
 
In questo primo volume, delle dimensioni di circa 2.300 mc, verranno localizzate 6 aule (3 per piano), 2 blocchi di servizi (uno per piano) e spazi distributivi. Il nuovo volume conterrà le 5 classi provenienti dalle scuole "Bellesini" e disporrà di una nuova aula speciale. Gli alunni delle 5 classi utilizzeranno anche le altre aule speciali e le attrezzature comuni già presenti nella scuola.
 
Il secondo volume in ampliamento che si prevede di costruire riguarda l'ampliamento della mensa scolastica. Con la realizzazione delle nuove aule, che portano la scuola ad un numero di 20 classi, nasce la necessità di adeguare la superficie della mensa allo standard previsto dalla vigente normativa in materia di indici dimensionali.
Il nuovo volume, previsto con una volumetria di circa 700 mc, verrà posizionato in collegamento diretto con la mensa esistente. Tale ampliamento si configura come un volume ad un solo livello.
 
A completamento dell'intervento è prevista una sistemazione degli spazi esterni circostanti i nuovi volumi.
 
Il costo stimato dell’opera ammonta a 1.500.000,00 euro, di cui 1.097.150,00 euro per lavori da affidare con appalto.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento