menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ecco come sarà il nuovo edificio in via Lavisotto

Ecco come sarà il nuovo edificio in via Lavisotto

In via Lavisotto il nuovo Istituto Zooprofilattico delle Venezie, lavori al via

Nella vecchia sede della Federazione provinciale degli allevatori l'Istituto si rifà il look, una struttura moderna ed efficente per un'istituzione secolare

Lunedì 19 marzo 2018 alle ore 11 si terrà la cerimonia di posa della prima pietra della nuova sezione di Trento dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, in via Lavisotto 129 - Trento, sull’area della sede attuale. Alla cerimonia parteciperanno l’assessore alla salute e politiche sociali della Provincia autonoma di Trento, Luca Zeni, il direttore generale dell’IZSVe, Daniele Bernardini, e i componenti del consiglio di amministrazione dell’IZSVe in rappresentanza degli enti cogerenti, tra cui il rappresentante per la Provincia di Trento, Stefano Tamanini. I lavori termineranno alla fine del 2018, con la piena funzionalità della nuova sede dell'IZSVe nella primavera 2019. Tra gli obiettivi il consolidamento in settori chiave come la sicurezza alimentare, la diagnostica delle malattie degli animali e la sanità pubblica.

"La nuova sede della sezione diagnostica di Trento, che nel 2017 ha effettuato 184 mila analisi, sarà operativa all’inizio del 2019 – ha ricordato il direttore generale, il professor Daniele Bernardini, evidenziando come rappresenti da sempre un punto di riferimento per la sanità pubblica veterinaria del territorio trentino. "Punteremo - ha detto - sullo sviluppo di settori chiave come la valorizzazione delle produzioni agroalimentari territoriali e la tutela sanitaria del patrimonio zootecnico, lavorando in piena sinergia con tutte le realtà presenti in Trentino, servizi veterinari dell’APSS in testa, ma anche con le associazioni e le organizzazioni alimentari, zootecniche e venatorie: la casistica del territorio costituirà stimolo e impulso per lo sviluppo di attività scientifiche e di ricerca. La struttura – ha sottolineato ancora Bernardini – sarà in possesso di dotazioni strumentali innovative e di un’organizzazione più funzionale degli spazi"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento