Braciere per scaldarsi: intossicata coppia alla Vela

Hanno accusato i primi sintomi attorno alle 23 di ieri ed hanno chiamato il 118. I due 29enni ghanesi sono stati curati alla camera iperbarica di Bolzano: si è trattato di un'intossicazione da monossido di carbonio causata dal braciere usato per scaldare la casa. Lievi conseguenze per una terza persona

Hanno chiamato il 118 dopo aver accusato i primi sintomi di quella che si è poi rivelata essere un'intossicazione da monossido di carbonio. La causa è stata il braciere usato per scaldare le stanze dell'abitazione in via SS. Cosma e Damiano, a Trento. Le braci hanno consumato l'ossigeno delle stanze dell'abitazione dei due, un uomo e una donna entrambi di 29 anni originari del Ghana. La coppia è stata trasportata al Pronto Soccorso di Trento e quindi trasferita a Bolzano alla camera iperbarica dove anch questa mattina si è svolta una seconda seduta. Risulta intossicata, con conseguenze più lievi, una terza persona: 29 anni anche lui ghanese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento