Cronaca

Doppio intervento del soccorso alpino, è intervenuto anche l'elisoccorso

Diverse le telefonate arrivate al Nue 112 in Trentino in questa domenica con meteo sereno dopo l'ondata di mal tempo

Foto di repertorio

Doppio intervento per il Soccorso Alpino e Speleologico Trentino domenica 13 dicembre, nella prima parte della giornata. Tra le diverse telefonate arrivate al Nue (Numero Unico per le Emergenze) 112 in Trentino in questa domenica con meteo sereno dopo l'ondata di mal tempo, è stato chiesto l'intervento anche degli operatori del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino che sono sempre pronti ad aiutare le persone in difficoltà e a dare il proprio supporto. 

Il primo intervento è stato richiesto alle 11.30 circa in Val di Peio per una ragazza di 12 anni, sci alpinista, che si è fratturata una gamba mentre si trovava in fuori pista nei pressi dell'impianto di risalita. Il coordinatore dell'Area Operativa Trentino Occidentale ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha portato sul posto l'equipe medica che dopo aver prestato le prime cure alla giovane, è stata trasportata all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Un secondo intervento al soccorso alpino e al personale del 118 è stato richiesto alle 13, in zona Primiero, per una signora classe 1964 di Cornuda, provincia di Treviso, che dopo essersi sentita male, ha avuto bisogno del loro intervento, rimanendo comunque sempre cosciente. Sono intervenuti gli operatori della stazione di San Martino di Castrozza che con la jeep e il quad hanno raggiunto la malga dove si trovava in quel momento la signora, per prestarle le prime cure e trasportarla fino all'ambulanza che l'ha accompagnata all'ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio intervento del soccorso alpino, è intervenuto anche l'elisoccorso

TrentoToday è in caricamento