Salta il posto di blocco e scappa, trovato con la cocaina nell'auto

Lo avrebbero fermato perché guidava parlando al cellulare e senza cinture di sicurezza ma lui ha tentato la fuga. Inseguito dalla Polizia Locale su via Sanseverino è stato bloccato e arrestato per spaccio. Arrestato il quarantenne trentino: aveva 6 ovuli di cocaina in macchina

E' stato arrestato con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini spaccio, un quarantenne residente nel Comune di Trento. Un banale controllo si è rivelato qualcosa di ben più grave per l'uomo che viaggiava in auto senza cinture di sicurezza e parlando al cellulare in Lungadige Monte Grappa. Vedendolo guidare in tal modo attraverso il parabrezza della sua auto i Vigili di un posto di blocco hanno intimato l'alt ma lui anzichè fermarsi ha subito accelerato, rischiando di investire uno dei due agenti.

A quel punto la pattuglia lo ha inseguito mentre tentava la fuga a velocità sostenuta lungo via Sanseverino, sorpassando anche con la linea continua con altre macchine che viaggiavano in senso opposto. L'uomo è poi entrato nel parcheggio Monte Baldo, tentando di seminare la polizia che lo seguiva ed abbandonando il veicolo è scappato a piedi ma è stato subito raggiunto e bloccato. 

Subito interrogato ha detto di non essersi fermato al posto di blocco per motivi legati all'auto (revisione scaduta) ma ha poi confessato di trasportare droga, riposta in ovuli termosaldati, evidente segno di fini di spaccio.

Presso il Comando di via Maccani la perquisizione, condotta con gli agenti della Guardia di Finanza, ha fatto rinvenire nascosti nella macchina oltre a 6 ovuli pieni di cocaina per un peso complessivo di g. 5,5, oltre a vario materiale per taglio ed il confezionamento delle dosi e una somma di denaro, probabile frutto della compravendita illegale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri. Polizia Locale e Guardia di Finanza sono poi passati alla perquisizione della casa dell'indagato, con l'impiego dei cani anti-droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

  • Bollettino coronavirus: un altro decesso in Trentino, +104 casi positivi e 122 classi in quarantena

  • Fugatti: "Ristoranti aperti fino alle 22 ed i bar fino alle 20"

  • Tenna, incidente mortale in tarda serata: la vittima è Luca Maurina

  • Coronavirus e Dpcm: una via trentina per scuola e ristorazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento