menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trento, ingoia 13 dosi di eroina e in ospedale lo trovano positivo al Covid: pusher ricoverato

È il secondo, in pochissimo tempo, che nasconde la droga nel proprio corpo attentando autonomamente alla propria salute

Un altro spacciatore cerca di sfuggire alle forze dell'ordine e ingoia la droga, portato in ospedale è stato anche trovato positivo al Covid ed è stato ricoverato. È successo a Trento, nel mese di dicembre, è già il secondo che nasconde la droga nel proprio corpo attentando autonomamente alla propria salute. A incastrare il 25enne nigeriano è stato un equipaggio del Nucleo Volanti della Questura di Trento che lo ha denunciato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e anche per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il giovane è stato controllato dalla Volante nei giardini di fronte alla stazione. Alla vista degli agenti, intenti ad andargli incontro per verificarne l’identità nonché l’eventuale possesso di sostanza stupefacente, il giovane ha tirato fuori dalla tasca dei pantaloni alcune confezioni di eroina e le ha velocissimamente inghiottite, perché non potessero essere sequestrate dalla polizia, bevendo  dell’acqua per deglutirle meglio. Inoltre, ha tentato in tutti i modi di opporsi all’attività della polizia, provando a spintonare gli agenti e a colpirli. Tentativi che, però, sono risultati vani, perché è stato immobilizzato in poco tempo.

Una volta sistemato nella volante lo spacciatore, gli agenti hanno chiamato il sostituto procuratore di turno per spiegargli l'accaduto e per poter ottenere l'autorizzazione, concessa subito, per portarlo in ospedale di Trento, affinché venisse sottoposto a una Tac e si procedesse a far evacuare la droga ingerita dal giovane. Una volta entrato in ospedale, l’uomo è stato dapprima sottoposto al tampone diagnostico per scongiurare il contagio da Covid, come da procedure previste per i soggetti in ingresso nel nosocomio di Trento. L’esame è risultato positivo e quindi lo spacciatore è stato ricoverato in un reparto anti covid, affinché possa essere curato. La droga espulsa, 13 dosi di eroina, sono state sequestrate dalla polizia e l’uomo denunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento