menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Infortunio sul lavoro, rimane incastrato tra gli ingranaggi della macchina per il mais

L'incidente a Villa Ottone, Bolzano. Sul posto i vigili del fuoco, che sono riusciti a liberare l'agricoltore dal macchinario

È rimasto intrappolato tra gli ingranaggi di una macchina per la raccolta del mais. L'episodio a a Villa Ottone, in Val Pusteria, Bolzano. Ad intervenire per primi accorgendosi dell'incidente alcuni passanti che sono riusciti a spegnere il macchinario. Solo l'intervento dei vigili del fuoco volontari del paese però ha potuto liberare l'uomo, grazie all'uso della pinza idraulica. L'uomo, che ha rischiato grosso ma per fortuna ha riportato solo ferite di media entità, è stato poi portato all'ospedale di Brunico da un'ambulanza della Croce bianca.

In un secondo incidente, sempre nel Bolzanino, è rimasto gravemente ferito un agricoltore di Racines, in Alta Val d'Isarco. L'uomo è stato travolto da un trattore, che si è ribaltato. Il Pelikan 2 dell'elisoccorso lo ha trasportato all'ospedale di Bolzano. Sul posto sono accorsi i carabinieri per effettuare i rilievi utili a ricostruire la dinamica dell'infortunio sul lavoro. 

In Trentino, soltanto nel mese di settembre, sono morte due persone a causa di incidenti sul lavoro. Il boscaiolo Paolo Valenti, padre di tre figli ed ex calciatore era deceduto a Zeller, nelle Giudicarie, il 9 settembre. Mentre un uomo era stato trovato privo di vita nella vasca dell'acquedotto il 10. Un operaio, inoltre, era precipitato per metri dopo essere caduto da un'impalcatura, ferendosi gravemente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento