rotate-mobile
La vicenda

Payback sanitario: cosa è successo nell’incontro tra Provincia e imprese?

Fugatti e Segnana si sono confrontati con i vertici di Confcommercio. Ogni ipotesi al vaglio per salvaguardare i fornitori

Payback sanitario: qualcosa si muove. Almeno per quanto riguarda il Trentino. La dimostrazione è rappresentata dall’incontro di mercoledì 11 gennaio tra il presidente Maurizio Fugatti, l’assessore alla salute Stefania Segnana e il settore maggiormente interessato, quello delle imprese, rappresentato dal presidente e dal direttore generale di Confcommercio, Giovanni Bort e Massimo Tartaglia.

Il governo Meloni ha spostato la scadenza dei pagamenti del payback sanitario al 30 aprile, ma i timori delle imprese fornitrici del settore sanitario, nonostante questo spostamento, restano. Anche perché, per il solo Trentino, secondo le stime della Federazione italiana fornitori ospedalieri, si parla di una restituzione a carico delle imprese di 46 milioni di euro. “Siamo consapevoli dell’impatto di questa norma sul sistema sanitario: abbiamo contatti quotidiani con Roma perché si tratta di un tema che riguarda direttamente il ministero delle Finanze ed il governo. Attraverso l’Azienda sanitaria siamo in collegamento anche con le altre aziende del Paese per capire come affrontare questo problema” ha detto Fugatti. Segnana ha invece confermato che si stanno vagliando tutte le ipotesi possibili per salvaguardare le imprese trentine. 


Luce in fondo al tunnel? È ancora presto per dirlo, ma le premesse paiono incoraggianti. Così il presidente di Confcommercio Bort: “Ringraziamo il presidente Fugatti per l’attenzione che ci concede  su questo tema delicatissimo che coinvolge un settore vitale per il nostro sistema sanitario. Apprendiamo con soddisfazione che la Provincia si è mossa repentinamente nel modo e nei limiti che l’intricata questione amministrativa concede alla nostra autonomia. Condividiamo la preoccupazione delle imprese; questo differimento è sì una piccola boccata di ossigeno ma ciò che è indispensabile è procedere ad un soluzione strutturale di questo meccanismo iniquo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Payback sanitario: cosa è successo nell’incontro tra Provincia e imprese?

TrentoToday è in caricamento