Strage sulla A21: muoiono quattro musicisti dopo il concerto in Trentino, ecco i nomi

"La musica fa parte di noi, delle nostre vite" così presentava la band il leader Antonio "Tony" Levrone, il musicista che ha perso la vita insieme ad altri tre membri del gruppo in un tragico incidente questa notte. I Tony Mac Music Show tornavano da un tour nei rifugi della Val di Sole

Sono Paolo Papini, 31enne, Gian Paolo Giacobbe, 45ennne, entrambi di Cuneo, Antonio Levrone, 39enne di Fossano, e Marco Inaudi, 39enne di Savigliano, le vittime del drammatico incidente avvenuto nella notte sulla A21. I quattro musicisti viaggiavano insieme ad altri 5 componenti della band Tony Mac Music Show di ritorno  da una breve tournèe  di quattro giorni nei rifugi del Trentino. 

Sull'incidente, causato da un tir che ha saltato la carreggiata andando a schiantarsi contro il furgone della band sulla corsia opposta, è stata aperta un'inchiesta curata dal sostituto procuratore di Brescia Isabella Samek Lodovici che farà luce sull'accaduto.

Nel frattempo sulla pagina facebook della band stanno arrivando centinaia di messaggi di cordoglio da parte di fan e colleghi. "Sono convinto che senza musica non si potrebbe vivere, per questo in ogni momento della nostra vita c'è una colonna sonora che ci accompagna. La musica ci fa sognare, sorridere e anche piangere. Se sappiamo emozionarci ascoltando della musica significa che la musica fa parte di noi". Questa la frase del leader della band Antonio "Tony" Levrone, usata per presentare il gruppo sulla pagina web. Una frase che oggi acquista un significato ancor più profondo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento