Incidente in A22, si schianta contro un tir in sosta: morto 53enne

A perdere la vita Pierfrancesco Belfanti, sposato e con figli, originario del Mantovano e residente a Lazise, Verona

La vittima (foto dal suo profilo Facebook)

È Pierfrancesco Belfanti la vittima dell'incidente mortale avvenuto nel pomeriggio di martedì 25 febbraio sulla A22, tra Ala - Avio e Affi, in direzione nord. L'uomo 53 anni, sposato e con figli, era originario di Marmirolo, nel Mantovano, e risiedeva a Lazise, provincia di Verona. 

incidente a22-5

Un malore o un colpo di sonno, poi lo schianto

Verso le 16:30 l'auto del 53enne, una Bmw, si è schiantata contro un tir fermo in una piazzola di sosta. La polizia stradale ritiene che a causare il tragico incidente possa essere stato un malore o un colpo di sonno. Ad allertare i soccorritori è stato un segnale d'allarme lanciato dalla vettura stessa subito dopo l'impatto. Sul posto sono accorsi elicottero, vigili del fuoco di Bardolino, 118 e polizia stradale. Per l'uomo però non c'è stato nulla da fare: è morto sul colpo a causa del violentissimo schianto.

incidente a22 elicottero

I pompieri, giunti sul posto con 2 mezzi e 7 uomini, hanno lavorato per sollevare il mezzo pesante ed estrarre il corpo del 53enne, incastrato tra le lamiere. Ad intervenire sul luogo dell'incidente polizia autostradale oltre a ausiliari della viabilità A22, elicottero del Suem giunto da Trento e personale sanitario, che non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'automobilista.

Chi era la vittima del tragico incidente

Belfanti era un personaggio conosciuto nella zona del Basso Garda per essere l'ex gestore del ristorante ai Beati di Garda e per essere stato nominato lo scorso mese di luglio segretario regionale del Dipartimento attività economico/produttive della Democrazia Cristiana della Regione Veneto. Numerosi i messaggi di cordoglio sulla sua pagina Facebook da parte di amici e conoscenti, che si stringono attorno alla famiglia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Contagi stabili, positivo un tampone su 10. Mascherine: "Ci vuole tempo perchè le sigilliamo"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

Torna su
TrentoToday è in caricamento