Tragedia a Nomi, il motociclista morto nell'incidente è Matteo Riolfatti

L'uomo, 42 anni, abitava a Trento. Fuori pericolo i due ragazzi a bordo dell'auto andata in fiamme

Incidente a Nomi (foto Vvf)

È Matteo Riolfatti, 42enne di Trento, il motociclista che nel pomeriggio di venerdì 11 ottobre è morto nel tragico incidente che ha coinvolto la sua moto e un'auto. Il centauro è morto sul colpo: troppo violento lo schianto al suolo dopo un volo di alcuni metri. I due ragazzi che si trovavano a bordo della vettura si sono feriti solo lievemente, riportando alcune ustioni: entrambi i veicoli hanno preso fuoco a causa dell'impatto, rimanendo del tutto carbonizzati.

Sul posto erano accorsi un elicottero, un'ambulanza e un'automedica del 118, i carabinieri di Nomi e numerose squadre dei vigili del fuoco di Trento e di Nomi.  I due giovani a bordo dell'auto sono stati trasportati all'ospedale di Rovereto a causa delle ferite riportate: alcune ustioni e un leggero trauma. Entrambi sono fuori pericolo.

Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco volontari di Nomi e dai carabinieri di Rovereto, lo schianto è avvenuto mentre l'auto, che stava viaggiando in direzione nord, stava svoltando a sinistra: la moto l'avrebbe centrata. I militari sono comunque ancora al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica del tragico incidente.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Volotea: due nuove destinazioni dall'Aeroporto Catullo

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Infortunio sul lavoro a Grigno, precipita per cinque metri e si schianta al suolo: grave

  • Scende con l'auto dal Castello di Arco e si schianta: grave una donna di 48 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento