Moena, ventenne ucciso dall'auto pirata: i carabinieri fermano un sospetto

Mattia Sommariva è stato travolto da un'auto che non si è fermata, il presunto responsabile è stato fermato qualche ora dopo dai carabinieri

Ucciso da un'auto pirata, questa la tremenda notizia arrivata da Moena nella serata di oggi, lunedì 9 aprile. Mattia Sommariva, un ragazzo di soli vent'anni, è stato travolto da un'auto sulla vecchia statale delle Dolomiti, in località Pezzè.L'incidente è avvenuto poco prima delle 18.00.

Secondo una prima ricostruzione Mattia sarebbe scivolato dal monopattino finendo in mezzo alla strada nel momento in cui sopraggiungeva l'auto. L'impatto è stato violentissimo. 

I soccorritori, intervenuti sul  posto con ambulanza ed automedica, in un primo momento hanno anche allertato l'elisoccorso dell'Ospedale S. Chiara ma purtroppo per il ragazzo non c'è stato nulla da fare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'automobilista che lo ha investito ha tirato dritto. La caccia all'auto pirata è durata qualche ora: verso le 20.00 i carabinieri di Cavalese hanno individuato un presunto responsabile, un trentenne, portato in stato di fermo presso la caserma CLICCA QUI...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento