Fuga e schianto a Novaledo, tasso alcolemico 5 volte oltre il limite

Aveva un tasso alcolemico di cinque volte superiore al consentito il ventisettenne che domenica mattina alla guida di una Golf si è schiantato a forte velocità contro un muro a Novaledo in Valsugana. Per lui accusa di resistenza e lesioni stradali ai passeggeri

Aveva un tasso alcolemico di cinque volte superiore al consentito il ventisettenne che domenica mattina alla guida di una Golf si è schiantato a forte velocità contro un muro a Novaledo in Valsugana.

I risultati sono stati resi noti dai carabinieri di Borgo. Il veicolo, a bordo del quale viaggiavano altre due persone, non si era fermato all'alt dei carabinieri ed aveva proseguito a folle velocità fino a 200 km/h, inseguito dall'auto dei militari fino all'impatto che fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze.

Un inseguimento di quasi 20 chilometri a forte velocità, cominciato nella zona del 'Ranch dei Lupi', a Castel Ivano, in Valsugana. La pattuglia Radiomobile dei carabinieri di Borgo, in attività di controllo stradale, ha intimato l'alt, ma il guidatore della Golf, scalata la marcia, ha imboccato la ss 47 a forte velocità. A quel punto è iniziato un inseguimento a sirene spiegate, con i carabinieri a tallonare la Golf. All'uscita di Marter, sulla sp.228 verso Novaledo, l'auto ha preso la strada per il paese a folle velocità finché, all'intersezione da via Stazione, un trattore è sbucato all'improvviso: inevitabile lo schianto contro lo spigolo di un'abitazione di via Geron.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre sono operai specializzati incensurati della zona. Per il conducente, classe 1988 (oltre una sfilza di gigantesche irregolarità da Codice della strada, c'è anche la contestazione di resistenza (la fuga a 200Km/h) e lesioni stradali (ai passeggeri) con l'aggravante del tasso alcolemico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Limiti di velocità solo per le moto sulle strade di montagna

Torna su
TrentoToday è in caricamento