Riva del Garda: donna investita sulle strisce

Investimento in viale Canella, la donna si trovava in prossimità di un attraversamento pedonale

Il luogo dell'investimento

Investimento sulle strisce a Riva del Garda. E' avvenuto in viale Giuseppe Canella poco dopo le 9.30 di mercoledì 7 ottobre. La vittima è una donna di 59 anni residente a Nago, investita da un'auto che viaggiava sulla Gardesana, che in quel tratto entra nella città, proveniente da Limone, guidata da un'altra donna di Nago.

Riva del Garda: vigile del fuoco investito in moto

Immediato l'intervento del 118 con due ambulanze ed i Vigili del Fuoco volontari a supporto dei soccorritori.  Le condizioni della donna sono parse da subito gravi ed è stato richiesto l'intervento dell'elicottero. Il velivolo, levatosi in volo da Trento ha raggiunto il luogo dell'incidente in pochi minuti. La strada è stata chiusa ed il traffico deviato attraverso il tunnel Monte Oro. La donna è stata caricata a bordo e trasportata all'ospedale S. Chiara dove si trova ancora sotto osservazione dei medici.

L'esatta ricostruzione della dinamica è affidata alla polizia locale. Non sembra che l'auto viaggiasse a velocità sostenuta, con tutta probabilità si trovava nel limite previsto per i centri abitati. La donna non è stata sbalzata ma è finita sul cofano e successivamente trascinata per qualche metro prima di rovinare sull'asfalto, come si vede nella foto.

Un secondo incidente si è verificato poco dopo sempre a Riva del Garda: un giovane vigile del fuoco che stava rientrando in caserma dopo l'intervento in via Canella è stato urtato da un'auto mentre si trovava sulla sua moto e sbalzato a terra. Si trova ora al Pronto Soccoro di Arco. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

  • Individuato il corpo di Etienne Bernard, travolto da una valanga sul Sass Pordoi

Torna su
TrentoToday è in caricamento