Incidente mortale con la moto a Loppio: la vittima è Cristiano Buosi

Schianto tra moto e furgone sulla strada che porta al Garda nella mattinata di sabato 22 giugno

E' Cristiano Buosi, ferrarese, la vittima del terribile incidente avvenuto sulla statale 240, che collega il casello di Rovereto Sud con il Lago di Garda. Il 37enne si trovava con un gruppo di amici motociclisti  in vacanza in Trentino. Non è ancora definitiva la ricostruzione della dinamica, ma la cosa certa è che la sua moto è entrata in collisione con un mezzo commerciale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il motociclista è morto sul colpo. Vano, purtroppo, l'intervento dell'elicottero: l'equipe medica ha provato a rianimare il ragazzo, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. La statale è rimasta chiusa per più di due ore, riaperta alle 11.30 ma bloccata da lunghe code fino al primo pomeriggio. Si tratta del settimo incidente motociclistico mortale sulle strade trentine in poco più di due settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento