menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comano: auto sorpassa in galleria ed urta una bici, gravissima una ciclista

La donna stava percorrendo la statale con la bici da corsa in compagnia del marito, un sorpasso vietato alla base del terribile incidente

Urtata da un'auto che stava compiendo un sorpasso vietato: è gravissima la ciclista rimata vittima dell'incidente avvenuto nelle gallerie tra Ponte Arche e Tione. L'allarme è scattato verso le ore 10.30 di mercoledì 12 agosto. Sembra che a chiamare il 112 sia stato l'uomo alla guida dell'auto "pirata", anche se sembra che in un primo momento si sia dato alla fuga. La sua situazione è ancora al vaglio della Polizia Locale. Potrebbe essersi allontanato per cercare un posto in cui il cellulare prendesse.

L'Audi stava percorrendo una delle gallerie della Statale 237 tra gli abitati di Saone e Ponte Arche, diretta a Trento. Nell’effettuare un sorpasso vietato ha urtato una ciclista che viaggiava in senso contrario con una bicicletta da corsa accompagnata dal marito. L'impatto è stato fortissimo, ed ha fatto volare la donna, atterrata rovinosamente sull'asfalto. Questa la prima ricostruzione della dinamica operata dalla Polizia Locale delle Giudicarie. 

Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco di Bleggio Inferiore e Lomaso, due ambulanze di Trentino Emergenza e della Croce Rossa di Ponte Arche. Vista la gravità della situazione i soccorritori hanno richiesto l'intervento dell'elicottero che è atterrato in una piazzola ricavata sulla vecchia strada di Ponte Pia, tra le due gallerie. La donna è stata caricata sull'elicottero e trasportata d'urgenza all'ospedale di Trento, dove si trova ricoverata con lesioni e ferite molto gravi.
 
"In un primo momento - spiega la Polizia Locale - sembrava che il conducente dell'auto, residente in Val Rendena, si fosse dato alla fuga. L’uomo è stato poi raggiunto nell’abitato di Ponte Arche dalla Polizia Locale, la sua posizione è da vagliare, anche se sembra che abbia effettuato una chiamata al 112 poco prima dell’intervento degli operatori di Polizia Locale per comunicare le proprie generalità e spiegare l’accaduto. Sono inoltre in corso accertamenti per stabilire l’utilizzo di indumenti ad alta visibilità da parte della ciclista infortunata e le dotazioni presenti sulla bicicletta".

 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento