menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In carcere per omicidio stradale, rilasciato Cocca

Il cuoco 33enne di Benevento, in carcere per l'investimento mortale di Moena, si è avvalso della facoltà di non rispondere

E' ancora sotto shock Loris Cocca, il cuoco 33enne di Benevento, arrestato lunedì 9 aprile con l'accusa di omicidio stradale pluriaggravato, in seguito all'incidente nel quale ha perso la vita Mattia Sommariva, 19enne fassano. Ad aggravare la sua posizione sono la fuga dopo l'incidente e lo stato di ebbrezza.

Durante l'interrogatorio di garanzia tenutosi oggi, giovedì 12 aprile, a Trento Cocca si è avvalso della facoltà di non rispondere "perchè ancora molto provato", come ha spiegato all'Ansa il suo legale, l'avvocato Marco Vernillo.

L'arrestato aveva comunque già fornito alla polizia alcune dichiarazion spontanee nelle quali aveva raccontato di essere fuggito dopo l'incidente "senza sapere perchè", probabilmente in preda ad uno stato confusionale. trovato positivo all'alcoltest, con un valore di 1,5 grammi  per litro  di sangue, aveva anche dichiarato di aver bevuto dopo l'incidente. 

Cocca si trova nel carcere di Spini di Gardolo. I suoi legali hanno chiesto il rilascio perchè non vi sarebbe pericolo di reiterazione del reato, il gip Francesco Forlenza ha deciso nel pomeriggio per la scarcerazione. L'auto dell'incidente è sotto sequestro e la patente del 33enne è stata sospesa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento