Travolge un cervo sulla Valsugana di notte: grave un'automobilista

La donna è stata trasportata all'ospedale, la parte anteriore dell'auto è distrutta, l'animale è morto sul colpo

L'animale investito, morto sul colpo

Si è trovata di fronte un cervo sulla statale della Valsugana e l'impatto è stato inevitabile. Sono impressionanti le fotografie dell'incidente avvenuto a Campiello di Levico nella serata di lunedì 14 ottobre, poco dopo le ore 21: l'impatto con l'animale ha distrutto completamente il cofano dell'auto.

Ciclista inseguita dal lupo, la Provincia: "Non c'è conferma"

Impatto fatale per il cervo, la cui carcassa è stata recuperata dai Vigili del Fuoco a bordo strada. A giudicare dalle immagini si tratterebbe di un giovane maschio. La donna alla guida dell'auto ha riportato lesioni molto gravi ed è stata trasportata in codice rosso all'ospedale di Borgo, dove si trova ricoverata in via precauzionale.

Valsugana: famiglia di cinghiali sulla statale

In questo periodo dell'anno i maschi di cervo sono in uno stato particolare: il periodo della riproduzione, e quindi delle lotte tra maschi, può provocare comportamenti anomali ed inibire la loro percezione del rischio. E' infatti abbastanza raro che un cervo scenda fino al fondovalle della Valsugana in quel punto, particolarmente antropizzato, ed attraversi la statale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In una zona più selvaggia, verso Sedico nell'Agordino, qualche giorno fa un automobilista si è ritrovato sulla strada, di notte, di fronte a due cervi che non hanno smesso di combattere a cornate nonostante i fari accesi delle auto. Agli automobilisti non è rimasto altro da fare che aspettare. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento