Val di Fassa, precipita in un canalone in bici: morto ciclista austriaco

La vittima, 53 anni, stava percorrendo il sentiero 601 in mountain bike quando ha perso il controllo del proprio mezzo

Immagine repertorio

Un ciclista austriaco di 53 anni ha perso la vita dopo un terribile schianto con la sua bici, che è precipitata all'interno di un canalone. Il tragico incidente è avvenuto nella mattinata di martedì nella zona del Viel del Pan, a Canazei, in val di Fassa.

In base a una prima ricostruzione, il turista stava percorrendo il sentiero 601 con la sua mountain bike, quando ha perso il controllo del mezzo e, dopo un volo nel vuoto di una cinquantina di metri, è scivolato nel canalone per altri 150 metri.

A lanciare l'allarme un gruppo di connazionali dell'uomo, originario di Villach. Sul posto sono intervenuti il 118, con un elicottero e un'équipe medica, e il soccorso alpino. A nulla è valso però l'arrivo dei soccorritori che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del cicloamatore, morto per i gravi traumi e le ferite riportate nell'impatto. La salma dell'uomo è stata recuperata con un verricello e trasportata a valle fino alla camera mortuaria di Alba di Canazei.

Lo scorso 8 giugno un altro ciclista aveva perso la vita a Riva del Garda dopo un terribile schianto sulle rocce nei pressi del sentiero che stava percorrendo. In quel caso a chiamare i soccorsi era stato un amico dell'uomo, che era poi stato trovato sotto shock.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Tragico incidente a Pampeago: si schianta fuori pista e muore

  • Incidente al Bus de Vela, traffico bloccato ed ambulanze sul posto

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • Sono in auto, due malviventi sfodano il vetro e puntano pistola e coltello: "Dateci i soldi"

Torna su
TrentoToday è in caricamento