Mercoledì, 22 Settembre 2021
Incidenti stradali Isera / Via Lungadige

Auto nel fiume: morti madre e figlio, Giovanna Pederzolli e Michele Tranquillini

Sono madre e figlio, roveretani, le vittime della tragedia avvenuta nelle acque dell'Adige

Sono Giovanna Pederzolli ed il figlio Michele Tranquillini le due persone trovate senza vita nell'auto ripescata dalle acque dell'Adige dai Vigili del Fuoco, dopo due giorni di ricerche. La donna aveva 69 anni, il figlio 27. Spetterà ora ai carabinieri stabilire cosa sia successo il pomeriggio di mercoledì 23 dicembre: come e perchè l'auto sia finita nel fiume, in assenza di testimoni. 

Non si esclude nulla, e del resto non sarà facile ricostruire l'accaduto. Su entrambe le rive del fiume non c'è nulla che possa far pensare ad un'uscita di strada. L'ipotesi è che la tragedia sia avvenuta nell'unico punto dove, per una decina di metri, tra la strada dell'argine ed il fiume non c'è il guard rail. Alla guida c'era la madre, che potrebbe aver avuto un malore. Le tracce degli pneumatici fanno pensare ad una discesa senza accelerazione.

L'allarme è scattato, come detto, nel pomeriggio dle 23 dicembre, con una telefonata al 112. Successivamente è spuntata anche una foto che ritrae l'auto affiorare sul livello dell'acqua. La sera stessa, però, il marito aveva denunciato la scomparsa della moglie e del figlio. Nella serata del 24 dicembre è arrivata la conferma che i corpi trovati a bordo dell'auto erano proprio quelli di Giovanna e Michele.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto nel fiume: morti madre e figlio, Giovanna Pederzolli e Michele Tranquillini

TrentoToday è in caricamento