Auto contro mano: Dejaco indagato per omicidio colposo

Il conducente dell’auto contromano si è risvegliato dal coma ed è ricoverato in rianimazione. Giovanni Dejaco, 69 anni è indagato per omicidio colposo plurimo. Gli uomini del servizio antinfortunistica della polizia stradale di Trento attendono che si riprenda per poter raccogliere il suo racconto

Si è svegliato dal coma ed è ancora ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Chiara Giovanni Dejaco, il 68enne di Selva Gardena, che la mattina di sabato ha imboccato contromano la tangenziale di Trento provocando 3 morti in un tremendo scontro frontale. Dejaco è indagato per omicidio colposo plurimo. Gli uomini del servizio antinfortunistica della polizia stradale di Trento attendono che si riprenda per poter raccogliere il suo racconto. Nel terribile incidente ha perso la vita la sorella dell'uomo, Ida, 65 anni e l'amica di famiglia, Giuseppina Mussner. Salva la moglie Giuseppina Senoner, di 69 anni. Grande dolore invece allo spazio Prada, il bar di via del Commercio gestito dalla famiglia di Franco Prada, 75enne di Pergine vittima del terribile schianto. Decine le corone di fiori depositate all'entrata del locale a Trento nord, gestito dal figlio Filippo Prada che parla di una "manovra inspiegabile" che in pochi secondi ha portato via la vita di suo padre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento