rotate-mobile
Cronaca Mezzolombardo

Finisce con l'auto sui binari e muore ucciso dal treno

L'uomo ha sbattuto contro la sbarra del passaggio a livello che era poi caduta sulle rotaie. Sceso dal veicolo per cercare di rimediare, non si è accorto dell'arrivo del convoglio

Rotaliana in lutto per la morte di Bruno Tait, 73 anni, di Mezzolombardo, travolto ieri sera da un convoglio della Trento Malé.

L'uomo era finito con la sua auto contro la sbarra del passaggio a livello a Grumo, sbarra che era poi caduta sulle rotaie. Sceso quindi dal veicolo per cercare di rimediare, non si è accorto dell'arrivo del convoglio o si è fatto prendere dal panico e non è uscito dai binari in tempo. Il treno lo ha travolto trascinandolo per qualche decina di metri. Inutili i soccorsi. L'uomo è morto sul colpo.
 
Bruno Tait, titolare dell'omonima azienda di costruzioni meccaniche, aveva festeggiato da poco i 50 anni di attività della sua ditta. Era molto conosciuto nella zona, per il suo impegno in politica e nelle associazioni di Mezzolombardo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce con l'auto sui binari e muore ucciso dal treno

TrentoToday è in caricamento