menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'area ex Alpe a Borgo Sacco, Rovereto

L'area ex Alpe a Borgo Sacco, Rovereto

Ruspe incendiate al cantiere ex Alpe. Indagano i carabinieri

Indagano i carabinieri, che sul posto hanno trovato la scritta"Vendetta per le fratte", un chiaro riferimento ai lavori per la realizzazione del vallo tomo a Mori. Tra le ipotesi anche la matrice anarchica

Due ruspe della ditta Misconel sono state danneggiate a causa di un incendio appiccato da ignoti nel cantiere dell'ex Alpe a Borgo Sacco, Rovereto, dove è in corso una bonifica ambientale e bellica. Indagano i carabinieri, che sul posto hanno trovato la scritta"Vendetta per le fratte", un chiaro riferimento ai lavori per la realizzazione del Vallo Tomo a Mori. Tra le ipotesi anche la matrice anarchica del gesto. "Ogni atto di violenza e prevaricazione, in qualsiasi forma espresso, va severamente condannato, indipendentemente dalle ragioni di una eventuale protesta perchè non c'è protesta che giustifichi atti come questi, tanto più quando vengono condotti contro una impresa che sta lavorando per restituire alla collettività un importante brano di città, dove troveranno sede un parco e una scuola. E' dunque un atto insensato e irresponsabile, contro una comunità civile che in quel luogo sta programmando il proprio futuro.Quali siano la matrice, le motivazioni e quali siano i responsabili sta alle Forze dell'Ordine ricostruirlo e comunicarcelo: le indagini sono in corso. Ci auguriano possano portare presto ad identificare i colpevoli autori di questo assurdo gesto", è il commento del sindaco di Rovereto, Francesco Valduga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento