rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Monte Baldo, c'è un altro focolaio

Il rogo ha colpito una zona rocciosa in località Mala: "Solo le piogge consentiranno lo spegnimento definitivo dell’incendio"

Un nuovo focolaio, seppur piccolo, si è sviluppato nella primissima mattinata di oggi, venerdì 15 luglio, all’interno dell’area già interessata dall’incendio alle pendici del monte Baldo scoppiato domenica 10 luglio e che ha già bruciato 45 ettari di bosco.

Brucia anche lo Stelvio: in Trentino Alto Adige è allarme incendi

Il rogo, alimentato dal vento che già nei giorni scorsi aveva reso difficoltose le operazioni di spegnimento, ha colpito una zona rocciosa in località Mala, inaccessibile via terra. Le fiamme sono state dunque domate dal nucleo elicotteri del corpo permanente dei vigili del fuoco di Trento.

I vigili del fuoco volontari dell'unità distrettuale Alto Garda e Ledro con il corpo forestale del Trentino sono in campo sin dalla giornata di domenica e continuano a monitorare la situazione.

Un quarto degli incendi boschivi causati dalle sigarette

Dalla Provincia assicurano che "la situazione è sotto controllo" ma fanno sapere che "piccoli roghi sono stati domati anche nella giornata di ieri e che è probabile che nuovi interventi di contenimento si renderanno necessari, questo fino a quando l’area sarà interessata dalle piogge, che consentiranno lo spegnimento definitivo dell’incendio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Baldo, c'è un altro focolaio

TrentoToday è in caricamento