Incendio in val di Sole, in fiamme un gruppo di case a Deggiano

Il rogo è scoppiato lunedì mattina poco prima delle cinque nella frazione di Commezzadura. Due edifici sono andati distrutti, la causa potrebbe essere un corto circuito

Ancora da chiarire le origini dell’incendio divampato oggi all’alba in Val di Sole. In fiamme sei edifici a Deggiano, frazione di Commezzadura che conta poco più di un centinaio di abitanti. Dalle prime informazioni non ci sarebbero feriti e tre delle case bruciate erano disabitate. Nessuna persona è rimasta ferita, dodici gli evacuati. Secondo le prime informazioni almeno due degli edifici coinvolti nell'incendio sono andati distrutti, mentre gli altri sono stati parzialmente danneggiati. Tutti gli edifici coinvolti, tre prime case in cui vivono dodici persone e tre seconde case per la villeggiatura, sono stati dichiarati inagibili e i danni sono ingenti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari da tutta la zona, circa 200 persone, allertati poco prima delle 5 di questa mattina. Le persone che sono state costrette dall'incendio a lasciare la loro abitazione saranno ospitate da parenti e nelle strutture messe a disposizione dal Comune. Le cause, ancora in fase di verifica, sarebbero da ricercare in un corto circuito che ha poi innsecato le fiamme.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • A22 da "bollino nero": code da Bressanone ad Affi

  • Val Daone: 15 mucche spaventate dal temporale cadono in un dirupo

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento