Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

La Sicilia brucia e il Trentino corre ad aiutarla

Tantissimi i danni. Gli interventi proseguono da diverse ore

Un vero inferno si è scatenato in Sicilia a fine luglio, numerosi gli incendi alimentati dal soffocante vento africano e gli interventi da parte dei soccorsi per cercare di domarli e di salvare le persone. I vigili del fuoco di Riva del Garda hanno comunicato con una nota che partiranno domenica per andare ad aiutare quella terra che sta soffrendo sotto la morsa del fuoco: 

 "Nella giornata di domenica 1 agosto 2021 partirà una colonna mobile (composta da vigili del fuoco, autobotti e minibotti) per fronteggiare l'emergenza incendi boschivi nella regione Sicilia. Ulteriori informazioni e dettagli nella giornata di domenica".

Come racconta la giornalista di CataniaToday, Daria Raiti, la zona maggiormente colpita è stata quella nel rione Fossa Creta dove diverse famiglie sono state costrette a lasciare le loro case. Nella zona si è alzata un'intesa nube di fumo. Chiuso al traffico l'asse dei servizi e bloccato l'accesso anche ad alcune strade. Un rogo ha distrutto lo stabilimento balneare Le Capannine del lungomare della Plaia. Sui diversi fronti sono stati impegnati numerosi vigili del fuoco. Rinforzi arrivati a Catania anche da altri comandi principali della Sicilia.

 Catania brucia, le foto dei lettori

Tantissimi i focolai domati dai vigili del fuoco e la messa in sicurezza sempre nella zona dei villaggi, da San Francesco La Rena a Vaccarizzo. Altri interventi sono stati organizzati nella zona industriale e ad Adrano. Nel pomeriggio di sabato, i vigili del fuoco, hanno precisato che gli interventi in coda erano 170.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sicilia brucia e il Trentino corre ad aiutarla

TrentoToday è in caricamento