rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Pericolo incendi: la Protezione Civile chiede più collaborazione tra forestali e VVF

Resta alta l'allerta per il pericolo di incendi in montagna visto lo stato di eccezionale siccità, dopo le due ordinanza firmate dal presidente Rossi il capo della Protezione Civile chiede ai Vigili del Fuoco di collaborare con il Corpo forestale

Il capo della Protezione civile trentina, Roberto Bertoldi, ha diramato oggi un avviso urgente ai comandanti e agli ispettori delle Unioni distrettuali dei Vigili del fuoco volontari, vista la perdurante siccità dei boschi e il conseguente pericolo d’incendi. Il livello d’allerta è aumentato ed è stato chiesto di intensificare la vigilanza. L’avviso di oggi è successivo all’ordinanza urgente del presidente della Giunta provinciale, Ugo Rossi, di metà dicembre, con il “divieto di accendere e lanciare fuochi d’artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti e razzi”, considerata “la situazione di eccezionale siccità nei boschi e nei pascoli”. 


“Con riferimento ai contenuti del Decreto e dell'Ordinanza del Presidente della Provincia - si legge nel  messaggio - rispettivamente del 7 e del 18 dicembre u.s., nei quali si evidenzia l'eccezionale pericolo di incendi boschivi stante la particolare situazione di siccità nei nostri pascoli e boschi, vi chiedo di intensificare la Vostra (e quella dei Vostri uomini e donne) attenzione a prevenire i fenomeni, anche attraverso le forme di informazione nei confronti dei residenti e dei turisti che riterrete più efficaci e comunque attraverso l'attenta vigilanza dei luoghi maggiormente a rischio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericolo incendi: la Protezione Civile chiede più collaborazione tra forestali e VVF

TrentoToday è in caricamento